EMDR

EYE MOVEMENT DESENSITIZATION AND REPROCESSING

Studio ODIPA - Obiettivo Diagnosi e Intervento per l'Apprendimento


 
Non lasciare che il tuo passato
sia scaraventato nel tuo presente
per distruggere il tuo futuro.

Anonimo

EMDR RomaA luglio 2017 e gennaio 2018 ho conseguito il perfezionamento in trattamento E.M.D.R. I e II Livello e sono divenuta membro dell’associazione nazionale EMDR Italia. Ma cos’è il trattamento EMDR?

EMDR sta per "Eye Movement Desensitization and Reprocessing" ed è un metodo psicoterapeutico che aiuta i pazienti ad affrontare i loro ricordi non elaborati. I ricordi di esperienze traumatiche o negative che abbiamo vissuto nella nostra vita possono dare origine a disagi ed emozioni disturbanti.

Nello specifico questo metodo terapeutico utilizza i movimenti oculari e altre forme di stimolazione alternata, dimostrandosi efficace per il trattamento del trauma e di problematiche legate allo stress, in particolar modo allo stress traumatico.

Studi neurofisiologici hanno documentato i rapidi effetti post-trattamento con EMDR. E' comprovata difatti l'efficacia di questo metodo su tutti coloro che vivono eventi di vita molto stressanti, quali incidenti, traumi, esperienze traumatiche relazionali, abusi sessuali, abusi psicologici, maltrattamenti, disturbi di ansia, dell'umore, lutti, separazioni, disturbi di personalità, disturbo post-traumatico da stress.

Questo trattamento psicoterapeutico, che può essere rivolto sia ad adulti, che ad adolescenti e bambini, qualifica ancora di più le mie prestazioni professionali, consentendomi di offrire maggiore competenza nei miei progetti di aiuto. Questo il sito nazionale EMDR Italia per approfondire: http://emdr.it/


PERCHE’ HO SCELTO DI FORMARMI NELLA PRATICA EMDR?

  1. In primo luogo per conseguire il perfezionamento, oltre a seguire il corso, devi sperimentare il trattamento EMDR su te stesso. All'inizio ero molto scettica sull'efficacia del metodo, ma spinta da diversi colleghi che me ne avevano parlato positivamente, ho notato in tempi brevi un effettivo e rapido cambiamento in positivo della mia qualità di vita. Ora, sempre più convinta, dopo essere stata anche io una paziente, posso affermare che i nostri ricordi non elaborati, anche quelli lievemente negativi, che tutti noi sperimentiamo nella vita, hanno realmente un grande impatto su come ci sentiamo nel nostro oggi. Questi ricordi, se elaborati insieme ad un terapeuta, possono farci meno male e renderci più forti e sicuri di noi nella nostra quotidianità.
  2. Nella mia pratica clinica sempre più spesso mi capita di incontrare in studio bambini e ragazzi con forti traumi dello sviluppo, traumi relazionali, emotivi, lutti, separazioni, o dovuti a esperienze fortemente stressanti, che determinano un peggioramento emotivo, sociale, relazionale e scolastico. Mi è capitato di avere in trattamento bambini che hanno vissuto l'esperienza traumatica del terremoto di Amatrice e faticano ad andare a scuola, bambini con esperienze di lutto di uno dei due genitori con ripercussioni negative sull'apprendimento scolastico, adolescenti vittime di bullismo, mamme che stanno affrontando delle separazioni coniugali e faticano nella gestione dei figli. L’intervento EMDR consente di far sentire la persona libera di poter esprimere la propria sofferenza, le proprie paure, le emozioni più nascoste o mascherate, cercando il più possibile di validare e normalizzare il proprio stato emotivo offrendo la possibilità di una via di uscita dal proprio stato di malessere.
  3. Attualmente sto studiando le ricerche sull'EMDR, sono iscritta all'associazione Nazionale EMDR Italia e sto continuando la supervisione e l’aggiornamento professionale. Dagli studi finora effettuati, seppur la letteratura in materia sia ancora scarsa e in via di sviluppo, c’è un certo accordo nell’affermare che il trattamento EMDR produce risultati efficaci e soddisfacenti non solo in età adulta, ma anche in età evolutiva, consentendo di rimuovere gli ostacoli che bloccano la persona nel dolore (Onofri et al., 2015).
 
Le paure che non affronti
diventeranno i tuoi limiti.

Robin Sharma


NESSUNO PUO’ FARTI PIU’ MALE DI QUELLO CHE FAI TU A TE STESSO

EMDR RomaDagli studi effettuati si evince come le esperienze traumatiche tendano ad alterare sia l’equilibrio emotivo che la propria percezione di far fronte agli aventi quotidiani difficili. A seguito di una esperienza traumatica molte persone reagiscono in diversi modi: sono presenti pensieri ricorrenti e intrusivi legati all’evento disturbante, senso di rabbia, impotenza, incredulità, amarezza, tristezza, malessere nel corpo, difficoltà nel sonno, perdita di interesse nei confronti del futuro e dei normali interessi, tendenza all’evitamento dei luoghi temuti, o dei ricordi associati al dolore dell’esperienza traumatica che è stata vissuta, ma non elaborata.

Jean Leon Jaurès afferma: “Del passato dovremmo riprendere i fuochi, e non le sue ceneri”. E così, proprio se non è ripreso quel fuoco acceso in noi nei nostri ricordi dalle esperienze dolorose e traumatiche che abbiamo avuto, succede che, come dice un antico proverbio africano, “il passato rivive ogni giorno perché non è mai passato”. L’obiettivo dell’EMDR, dunque, non è eliminare i ricordi legati all’esperienza traumatica, ma viverli con maggiore accettazione, prendendosi tutto il tempo necessario per l’accoglienza del dolore, così da gestirlo e poterlo elaborare con consapevolezza.

Nessuno può tornare indietro e incominciare un nuovo inizio, ma chiunque può partire oggi e creare un nuovo finale. 

Il trattamento EMDR consente dunque non solo di vivere a pieno l’esperienza dolorosa che si sta attraversando, o che si è attraversata nel passato, ma fornisce alla persona anche tutti gli elementi necessari per poter elaborare la propria esperienza traumatica, creando un filo conduttore tra passato e presente. Attraverso l’EMDR si ha così la possibilità di sentirsi accolti in un giusto spazio di ascolto e condivisione per poter esprimere ciò che ci fa più male dentro, aiutando da un lato a sentirsi maggiormente compreso e accettato, dall’altro a neutralizzare i sensi di colpa e i vissuti di responsabilità che facilmente possono emergere dall’aver vissuto esperienze negative e traumatiche. 

 
Affronta gli ostacoli e fa qualcosa per superarli.
Scoprirai che non hanno neanche la metà della forza
che pensavi avessero.

Norman Vincent Peale

Perchè si usa la stimolazione bilaterale nella terapia EMDR?

La terapia con EMDR utilizza la stimolazione ritmica bilaterale sinistra-destra per aiutare le persone a rielaborare traumi o altre esperienze angoscianti di vita.

Studi nel campo hanno dimostrato che questa specifica stimolazione sblocchi i processi emotivi e la sensazione di blocco interiore che causa dolore alla persona ha sperimentato in nell’evento traumatico/angosciante. Quindi, grazie alla terapia con EMDR sia adulti che bambini possono iniziare a liberarsi dalla paura e dal dolore associati al trauma che hanno vissuto. Nel tempo, l'esposizione a questi ricordi riduce o elimina la risposta negativa ad essi.

L'EMDR è stato inizialmente sviluppato alla fine degli anni '80 dalla psicologa Francine Shapiro per trattare il disturbo da stress post-traumatico (PTSD). Come approccio terapeutico, l'EMDR si basa su diverse teorie della psicoterapia, compresi i concetti della psicoterapia ad orientamento cognitivo comportamentale (CBT).

A differenza di altre forme di terapia che si concentrano sul cambiamento delle emozioni, dei pensieri e dei comportamenti, la terapia EMDR si concentra direttamente sulla memoria specifica, per cambiare il modo in cui il ricordo dell’esperienza vissuta viene immagazzinata nel cervello.

 

 

Le fasi e le tecniche dell’EMDR

L'EMDR si caratterizza per sedute che vanno da una a due volte alla settimana per un totale di circa 6-12 sessioni (che possono variare in base alla specifica problematica della persona) effettuate da psicoterapeuti qualificati che hanno seguito una specifica formazione sull’EMDR.

In particolare sono formata in terapia con EMDR I e II livello e in terapia EMDR con bambini e adolescenti con certificazione EMDR EUROPE.

L'EMDR prevede otto fasi di trattamento che si concentrano sul passato, il presente e il futuro. Ogni fase ti aiuta a superare il disagio emotivo e il trauma, quindi ad apprendere le abilità per far fronte allo stress attuale e futuro.

Fase 1: raccolta della storia

La prima fase prevede la raccolta di informazioni per ricostruire la cronologia completa degli episodi attivanti e particolari aspetti della tua storia. Questo potrebbe includere ricordi dolorosi, eventi o esperienze del tuo passato, così come i tuoi stress attuali. Sulla base delle informazioni raccolte, svilupperemo insieme un piano di trattamento che si rivolge ai ricordi o a incidenti specifici.

Fase 2: Preparazione

Durante questa fase, ti aiuterò ad imparare alcuni modi per affrontare lo stress e l'ansia, come fare esercizi di immaginazione con la mente e di visualizzazione.

Fase 3: Valutazione

In questa fase, ti farò selezionare uno dei ricordi mirati che hai individuato nella fase uno. Identificherai diverse componenti nella memoria:

  • Una vivida immagine mentale legata alla memoria dell’evento
  • Una convinzione negativa su te stesso
  • Emozioni correlate e sensazioni corporee

Ti verrà anche chiesto di identificare una convinzione positiva su di te correlata all'immagine mentale in memoria e valutare questa convinzione in base a quanto sia vera.

Fase 4: Desensibilizzazione

Mentre ti concentri sulla memoria mirata, ti guiderò, attraverso dei set di stimolazione ritmica bilaterale. Questi set possono includere movimenti oculari, tocchi tattili o suoni uditivi.

Dopo ogni set di stimolazione, ti istruirò a liberare la mente e a discutere di qualsiasi intuizione, pensiero, ricordo, sensazione o immagine che ti è venuta in mente. Se stai ancora provando sensazioni negative, diventeranno il fulcro del prossimo set. Questo processo continua fino a quando il ricordo in memoria non ti angoscia più.

L'EMDR è progettato infatti per rompere qualsiasi associazione che hai tra determinati ricordi e sensazioni /sintomi negativi.

Fase 5: Installazione

La quinta fase dell'EMDR rafforza la convinzione positiva che hai identificato nella fase 3. Se vuoi cambiare la tua convinzione positiva in qualcos'altro, questo è il momento di farlo.

Quando non provi più angoscia legata al target individuato, ti chiederò di concentrarti sulla tua convinzione positiva. Mentre penserai al target e alla convinzione positiva, ti guiderò attraverso più set di stimolazione.

Fase 6: Scansione del corpo

Dopo aver rafforzato la tua convinzione positiva, ti chiederò di notare se hai qualche tipo di risposta fisica mentre pensi al target e alla convinzione positiva. Lo scopo di questo è identificare qualunque disagio residuo.

Se stai ancora sperimentando tensione, ti guiderò attraverso più set di stimolazione fino a quando non sentirai che sarà risolto.

Fase 7: Chiusura

La chiusura viene utilizzata per terminare ogni sessione. Durante questa fase, si discute insieme dei passi positivi compiuti e di come mantenerli su base giornaliera.

Si potranno assegnare dei compiti per casa per aiutarti a mantenere i progressi tra le sessioni. I compiti a casa tipici includono:

  • Diario quotidiano che tiene traccia dei tuoi progressi e delle tecniche di rilassamento che impari.
  • Desensibilizzazione di immagini preoccupanti che ti permettono di immaginare come sarebbe affrontare gradualmente le tue paure.
  • Tecniche di auto-aiuto, come il posto al sicuro, in cui usi la tua immaginazione per immaginare un ambiente pacifico.

Fase 8: Rivalutazione

Ogni nuova sessione inizia con una rivalutazione. A d ogni incontro si discuterà insieme del tuo stato psicologico attuale e se le tecniche di trattamento e di auto-rilassamento stanno funzionando.

Ti chiederò se sono emersi ricordi mirati dalla sessione precedente. A questo punto, determinerai anche se hai bisogno di elaborare altri ricordi mirati che hai identificato nella fase uno.

In cosa può aiutare l'EMDR

Originariamente progettato per trattare il disturbo da stress post-traumatico, l’ EMDR è ora utilizzato per trattare una varietà di condizioni di difficoltà e disturbi, tra cui:

  • Disturbo da stress post – traumatico
  • Ansia
  • Dolore cronico
  • Depressione
  • Attacchi di panico
  • Fobie
  • Dipendenze
  • Problemi Alimentari

L'EMDR può essere utilizzato da solo o in combinazione con altre tecniche di psicoterapia, come la psicoterapia cognitivo comportamentale (CBT).

 

Vantaggi dell'EMDR

I vantaggi dell'EMDR sono numerosi vanno oltre la risoluzione dei traumi. In particolare:

  • Cambia i pensieri negativi. L'EMDR può aiutarti a identificare, sfidare e persino cambiare i pensieri negativi che abitano nella tua mente.
  • Diminuisce il dolore cronico. La ricerca mostra che la stimolazione bilaterale attiva le regioni del cervello associate al rilassamento e alle sensazioni di benessere.
  • Migliora l'autostima. L'EMDR funziona prendendo di mira ricordi angoscianti e i pensieri negativi associati a te stesso. Identificandoli, impari come elaborarli e ristrutturarli.
  • Richiede una conversazione minima. Nell'EMDR, non devi divulgare ogni dettaglio della tua esperienza dolorosa come faresti nella psicoterapia classica. Ciò rende l'EMDR particolarmente utile per le persone che hanno difficoltà a parlare del proprio trauma.
  • Produce risultati rapidi. L'EMDR è classificato come una psicoterapia breve. Sebbene il percorso di ognuno sia diverso, dall'80% al 90% delle persone riporta risultati positivi già nelle prime tre sessioni.

 

Efficacia dell’EMDR

Secondo l'American Psychological Association (APA), la terapia EMDR è efficace per il trattamento dei sintomi del disturbo da stress post-traumatico. 

Studi nel campo hanno scoperto che la terapia EMDR è efficace nel trattamento anche dei sintomi psicotici che derivano da un trauma. Il trattamento contribuisce a ridurre i sintomi di depressione e ansia, oltre a migliorare l'autostima. 

Uno studio pubblicato nel 2017 ha confrontato l'efficacia dell'EMDR con la CBT nel trattamento dei sintomi del disturbo di panico e nel miglioramento della qualità della vita dei pazienti, stabilendo che l'EMDR è altrettanto efficace della CBT. 

Nel 2017, una revisione degli studi pubblicati sull'efficacia dell'EMDR nel trattamento dei sintomi associati al trauma in persone con psicosi, depressione unipolare, disturbo bipolare, disturbi d'ansia, disturbi da uso di sostanze e mal di schiena cronico ha scoperto che l'EMDR migliora i sintomi.

La revisione ha anche trovato prove che l'EMDR può anche aiutare a migliorare gli altri sintomi non traumatici riscontrati nei disturbi dell'umore e può essere utile come trattamento aggiuntivo per le persone che soffrono di dolore cronico.

Il trattamento con EMDR può fornire un rapido sollievo. Ha anche il potenziale per aiutarti a iniziare a sentirti meglio dopo la prima sessione. Tuttavia, c'è una grande variabilità nel modo in cui gli individui rispondono all'EMDR.

Cose da considerare

L'EMDR è considerato sicuro. Sebbene possa essere efficace, ci sono alcune possibili insidie ​​di questo approccio:

  • Consapevolezza accresciuta. Potresti provare un alto livello di emozione o sensazione fisica che dura oltre la tua sessione di terapia. Alcune persone riferiscono di aver fatto sogni spiacevoli mentre iniziano a rielaborare eventi traumatici.
  • Può avere un impatto sui ricordi positivi. Così come la stimolazione bilaterale può abbassare l'intensità delle esperienze dolorose, può anche rendere meno piacevoli i ricordi positivi.
  • Potenziale di ritraumatizzazione. Se l'EMDR non viene utilizzato in modo appropriato, può far sentire le persone ritraumatizzate o immobilizzate.
  • Richiede più sessioni. Potrebbe volerci un po' di tempo per vedere gli effetti positivi in alcuni casi specifici. 

Pensare a eventi traumatici può essere angosciante, in particolare all'inizio della terapia. Lavora con il tuo terapeuta per trovare modi per affrontare i tuoi sentimenti mentre vai avanti con la terapia.

 

Come iniziare

Se pensi di essere una persona che trarrebbe beneficio dall'EMDR, considera i seguenti passaggi:

  • Determina le tue preferenze personali. Quando scegli un terapeuta è importante trovare qualcuno con cui pensi di poter lavorare bene. Ti senti più a tuo agio a lavorare con un terapeuta di una specifica età o identità di genere? Preferisci la terapia di persona o online?
  • Cerca un professionista qualificato. L'EMDR è una terapia specializzata che richiede certificazioni specifiche. Per trovare un terapista EMDR qualificato, inizia a questo link "Terapeuti EMDR" sul sito web www.emdr.it dell'Associazione Nazionale EMDR Italia. Oppure contattami per iniziare con me il percorso psicoterapeutico con EMDR compilando il modulo dei contatti che trovi in fondo a questo articolo.
  • Chiedi informazioni sulla loro specialità. Non tutti i terapisti EMDR sono specializzati in ogni condizione di salute mentale. Molti sono specializzati nel lavorare con persone con disturbo da stress post-traumatico, per esempio. Prima di affidarti a un terapeuta, chiedi loro quale esperienza ha nell'uso dell'EMDR con il tuo problema particolare.
  • Sapere cosa aspettarsi. La tua sessione iniziale potrebbe essere simile a un appuntamento dal medico. Ciò significa che potrebbe essere necessario compilare una serie di moduli medici relativi alle informazioni personali, al consenso informato, all'anamnesi e all'anamnesi familiare.

 

Inizia ora la tua seduta!

Ogni seduta ha una durata di 50 minuti e un costo di 90,00 euro a seduta.

Per prenotarti scrivi una email a: info@odipa.it oppure compila il form di contatto qui sotto.

 

Di seguito una sequenza di info grafiche riassuntive per comprendere l'EMDR

BIBLIOGRAFIA

  • Francine Shapiro (2013) "Lasciare il passato nel passato. Tecniche di auto-aiuto nell'EMDR", Astrolabio Ubaldini.
  • Tal Croitoru, Isabel Fernandez (Prefazione), Chiara Callerame (Traduttore), (2020)"EMDR Revolution. Cambiare la propria vita un ricordo alla volta. Una guida per i pazienti.
  • Rivista di Psicoterapia EMDR, (2018), N. 35, Anno XVI, EMDR Italia.
  • Onofri A., La Rosa, C. (2015). “Il lutto. Psicoterapia Cognitivo evoluzionista e EMDR", Giovanni Fiorito Editore.


Per richiedere un colloquio personale, contattaci compilando il modulo qui sotto.

O invia una email a: info@odipa.it e prenota un appuntamento.

    Con l’invio del presente modulo acconsento al trattamento dei dati personali unicamente alla richiesta in oggetto, secondo quanto previsto dalla Privacy Policy. I dati inseriti nel form contatti saranno utilizzati in azienda e dalle persone che lavorano per essa, entro il territorio italiano, e saranno conservati per tutto il periodo in cui la comunicazione sarà ritenuta utile per i fini per cui l'azienda viene contattata.
    [recaptcha]